USI antimilitarista

Scarica e leggi LOTTA di CLASSE in formato PDF

N° 132

ldc131

 


  

 

logo

 

Lavoratori "appaltati"

 

 

http://www.cnt.es/sites/all/themes/cenete/logo.png

http://www.fau.org/box_left/leftbox_030207181443/box_bild

Volumi Centenario USI

IL LIBRO LE FIGURE STORICHE DELL'UNIONE SINDACALE ITALIANA

libroUSI 1

ALMANACCO DI "GUERRA DI CLASSE" 1912-2012

cover Libro USI2clicca sulle immagini per ingrandirle

LEGGI QUI PER ALTRE INFO

Home
Il 25 Aprile di Saronno (Italia)

IL 25 APRILE 2014 LE REALTA' DI MOVIMENTO DELLA PROVINCIA DI VARESE CONTESTARONO A SARONNO L'ALLORA SINDACO PORRO (PD) PER LA PESANTE OPERA DI REPRESSIONE DEL DISSENSO ATTUATA QUELL'ANNO (SGOMBERI DI SPAZI OCCUPATI, TAGLIO DELL'ACQUA AGLI STESSI, DENUNCE, AVVISI ORALI, FOGLI DI VIA ...)

Leggi tutto...
 
PRIVATIZZAZIONE DEI SOLDI PUBBLICI


Regione Toscana

 

Avete sentito parlare del PRINCIPIO DELLA LIBERA SCELTA? Forse molti di voi no, ed è un peccato.
E’ un peccato perché riguarda tutti molto da vicino: riguarda quelle persone che hanno un familiare o un genitore non autosufficiente che ha bisogno di vivere in una struttura protetta. Riguarda gli anziani, soli e bisognosi di cure. Riguarda quel momento della vita di persone, genitori e figli in cui spesso il senso di solitudine pervade e prende spazio sugli altri sentimenti. Riguarda il percorso di inserimento di una persona non più autosufficiente in una struttura protetta.

Leggi tutto...
 
La solidarietà non si processa

Il 28 giugno al tribunale di Ancona (ore 9) riprendono le udienze del processo per l’azione compiuta il 6 febbraio 2014 nella sede del PD di Ancona all’indomani dello sgombero militare di Casa de Nialtri e la deportazione dei suoi occupanti.
7 compagni (tra cui Gianfranco e Matteo, dell’USI-AIT e del “Malatesta”) rischiano pesanti pene detentive.
Certamente non sarà l’udienza conclusiva ma ugualmente è importante riprendere l’iniziativa ribadendo che la solidarietà non si processa e che vogliamo ribaltare l’impianto accusatorio contro il potere e i suoi crimini.
In allegato il volantino preparato per l’occasione dalla sezione USI di Ancona e dal “Malatesta”.

Leggi tutto...
 
Devastazione e saccheggio

LA RIFORMA SACCARDI DEVASTERA’ UNA SANITA’ TOSCANA GIA’ SACCHEGGIATA


In Italia, secondo il CENSIS, circa 9 milioni di persone rinunciano a curarsi o a fare analisi, pur avendone bisogno e anche In Toscana il fenomeno è impressionante. I motivi di questa rinuncia di massa alle cure sono di almeno 4 ordine e tipo: – L’impoverimento di fasce sempre più ampie di popolazione rimasta senza lavoro o con lavoro precario.
– Ticket sempre più alti, spesso vicini alla quota che una persona pagherebbe nel privato; in Toscana per fare una normale radiografia si spendono 48 euro che già è una cifra pesante su stipendi sempre più bassi , ma per fare dei normali esami del sangue si può arrivare a spendere anche più di 100 euro. – Le liste d’attesa vergognose; in Toscana sono anni che si parla di riduzione, ma i tempi sono sempre più lunghi in pratica ti fanno fare esami, visite, interventi, come si dice, “a babbo morto”. – L’eccessiva distanza dai luoghi di analisi e cura: è ormai un fattore accertato che disincentiva a fare prevenzione delle malattie e a curarsi; ormai quando si va al CUP a prenotare una visita o altro si riesce ad avere un appuntamento lontano nel tempo, ma spesso anche molto lontano da casa. Questo comporta disagio ma anche costi di trasporto che si vanno ad aggiungere ai ticket.
Come agisce la Riforma Saccardi in questa situazione.

Leggi tutto...
 
Festival dell'autogestione

18 giugno: festival dell’autogestione e delle autoproduzioni

 

18 giugno @XM24 via Fioravanti, 24, Bolognina

dalle 14 Laboratori

elettronica, serigrafia, ciclofficina, falegnameria, produzione di birra, autocostruzione di un forno

dalle 18 Dibattito

Leggi tutto...
 
Sanità: mobilitazione a Melegnano

Dopo una spaccatura all’interno della r.s.u. dell’ asst Melegnano Martesana riguardante l’atteggiamento da tenere nei confronti della direzione generale sorda sulle problematiche di carenza di organico e difesa delle normali condizioni di lavoro, una parte di essa (compresa U.S.I. sezione ” il pane e le rose“) decideva di convocare un’assemblea dei lavoratori il 20/5 nella quale i lavoratori (giunti in pullman anche dagli altri presidi ospedalieri dell’asst) decidevano di occupare gli uffici di direzione.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 85

USI: metodo e azione anarcosindacalista

Pagina Facebook


 

Pagina Lotta di Classe