Home
Massenzatico: 25 aprile SEMPRE!

25 aprile SEMPRE!

Massenzatico (RE), 25 aprile 2014
Circoli Arci La Paradisa e Cucine del Popolo, via Beethoven 78/e

Manifesto 25 aprile 2014 Massenzatico (RE)Ritorna 25 aprile sempre!, la seconda edizione della festa della Liberazione. Sempre a Massenzatico, sempre a pochi passi dalla prima Casa del Popolo italiana voluta da Camillo Prampolini nel 1893.

Organizzato dai Circoli Arci "La Paradisa" e "Cucine del Popolo"

PROGRAMMA

10.00 - apertura

13.00 - Cappelletti antifascisti (prenotazione obbligatoria sul posto, dalle 10.00 // alternativa vegana a richiesta)

15.00 - La Squadra sabotatori Demonio: testimonianza di Fernando Cavazzini "Toni", partigiano

16.00 - Convegno: "L'antifascismo in esilio"

Dalle 18.00 in avanti - Dj-set + live: Yunes Il Randa, Diapo Saund, La Kattiveria& ospiti

20.00 - Pastasciuttata del partigiano

Tutto il giorno: mostra di Clara Brevini, libri, autoproduzioni, spazio bimbi, verde, open-bar

INFO // 340 7693229 // www.cucinedelpopolo.org // fb: Centro Studi Cucine del Popolo

Leggi tutto...
 
ADESIONE ALLA MANIFESTAZIONE DEL 12 APRILE A ROMA

Comunicato:

L’Unione Sindacale Italiana (USI – AIT)

aderisce alla Manifestazione di Roma del 12 Aprile promossa dai movimenti di lotta sulla base dei contenuti espressi quali il diritto alla abitazione e agli spazi di socialità, rivendicando la riappropriazione come metodo di lotta per riaffermare i diritti inalienabili alla casa, al lavoro, al reddito.

Leggi tutto...
 
11 aprile 2014 SCIOPERO della SCUOLA

L’Unione Sindacale Italiana - A.I.T. raccoglie l’invito dell’Assemblea Nazionale dei Precari Scuola e aderisce allo sciopero di tutte le lavoratrici e i lavoratori della scuola dell’11 aprile 2014.

volascuola

 
Contro Job Acts, Precarietà e Modello Renzi: Autoorganizzazione e Lotta

Il Job Act (o piano per il lavoro) del Governo Renzi tanto propagandato è 'lennesima polpetta avvelenata per i lavoratori e le giovani generazioni. Esso si andrà ad aggiungere ai già nefasti "Pacchetto Treu", Legge Biagi e "Riforma Fornero" che hanno reso precario il lavoro e la vita di milioni di persone, gettandole nell'insicurezza e nella disperazione. I famosi 80 euro promessi ad una parte dei lavoratori sono lo zuccherino per addolcire la pillola amara di cui molti prenderanno presto coscienza!

Nel Decreto Legge già approvato è prevista un'ulteriore precarizzazione selvaggia del lavoro, in particolare quello giovanile.

1. Viene peggiorata ferocemente la normativa sul contratto di apprendistato, che diventerà così la forma di lavoro "usa e getta" preferita dai padroni. Viene cancellato l'obbligo, fino ad ora vigente, di assumere almeno un lavoratore su tre alla fine del contratto di apprendistato. Viene abolito l'obbligo del padrone di rendere conto all'ente pubblico della formazione professionale svolta dall'apprendista (ci si immagina quale formazione verrà fatta??!!). Viene abbassato fino al 35% il salario del lavoratore nella prima fase di contratto di apprendistato. Quindi con la scusa dell'apprendistato mano libera al super-sfruttamento, all'abuso, allo schiavismo!

Leggi tutto...
 
AZIONE DIRETTA CONTRO IL GOVERNO RENZI - DIFENDIAMO LE OCCUPAZIONI

AZIONE DIRETTA CONTRO IL GOVERNO RENZI - DIFENDIAMO LE OCCUPAZIONI

 

Renzi è sempre Renzi. Lo abbiamo conosciuto da sindaco di Firenze, quando sgomberava la povera gente che per avere un tetto non può far altro che occupare le tantissime case lasciate nell’abbandono. Lo abbiamo conosciuto quando metteva in “svendita” il patrimonio immobiliare pubblico. Lo abbiamo conosciuto quando sgomberava antiche realtà sociali alternative e autogestite come fece due anni fa con il Progetto Conciatori, con il Circolo Anarchico e l’Unione Sindacale Italiana. Lo abbiamo conosciuto quando sgomberava realtà di micro- sopravvivenza come fu con i mercatino multietnico di Lungarno Pecori. Lo abbiamo conosciuto quando privatizzava e disintegrava il trasporto pubblico locale (Ataf). Lo abbiamo conosciuto quando faceva il “Padrone” con i dipendenti comunali. Lo abbiamo conosciuto quando difendeva il famigerato Nucleo Antidegrado dei Vigili Urbani fortemente sospettato di essere il responsabile di alcuni pestaggi ai danni di migranti.

Leggi tutto...
 
Casa de Niantri a Un Tetto per Nessuno!
Nel pomeriggio di venerdì’ 14 marzo un gruppo di una trentina di appartenenti al movimento “Casa de Nialtri” (tra cui compagni del “Malatesta” e dell’USI-AIT) hanno condotto un’azione “occupando” per due ore la struttura del comune “Tetto per Tutti”, dormitorio dove sono alloggiati a turno per periodi brevi più di una ventina di senza tetto.
Attorno a questa struttura (peraltro inagibile al piano superiore) ruotano finanziamenti e affari poco chiari (dalle banche al comune) e precarie sono le condizioni di chi vi alloggia costretto anche a regolamenti assurdi (vengono mandati via alla mattina e possono rientrare solo alle 18. Dopo di che non possono più uscire nemmeno per comprarsi le sigarette). Se escono o tardano oltre gli orari sono ributtati in strada. Un ferreo controllo ha impedito nei giorni scorsi sopralluoghi a questo edificio, in pratica nessun “esterno” può entrarvi. Responsabili e dirigenti del comune hanno anche detto agli ospiti della struttura che entro la fine del mese saranno tutti mandati fuori dal “Tetto”.
Nei giorni dopo lo sgombero militare di Casa de Nialtri anche alcuni degli occupanti sono stati alloggiati al “Tetto”, tra questi Morris, successivamente prelevato dalla polizia in questo dormitorio la mattina del 6 marzo. Senza che potesse prendere con se i suoi effetti personali è stato espulso dall’Italia e condotto subito all’aeroporto e qui mandato in Nigeria nonostante i possibili gravi rischi per lui e la repressione che in quel paese si attua contro chi è considerato un oppositore.
Il gruppo di “Casa de Nialtri” è riuscito ad entrare nell’edificio facendo riprese con le telecamere della fatiscente situazione delle stanze, esponendo lo striscione “da casa de nialtri a un tetto per nessuno !!” e nella sala mensa è stata fatta un’assemblea comune con i senza casa che provvisoriamente stanno al “tetto”. Scambi di informazioni, solidarietà ed esigenza di tutti di organizzarci insieme. L’azione ha provocato l’intervento di varie pattuglie di polizia municipale e di Digos.
Sui muri del dormitorio è comparsa anche una grande scritta, firmata da Casa de Nialtri, che rivendica il fatto che Morris è uno di noi e che siamo tutti clandestini.
I compagni, conclusa con successo l’azione, hanno lasciato l’edificio in gruppo.
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 28

Volumi centenario USI

IL LIBRO LE FIGURE STORICHE DELL'UNIONE SINDACALE ITALIANA


libroUSI 1


ALMANACCO DI"GUERRA DI CLASSE" 1912-2012

cover Libro USI2clicca sulle immagini per ingrandirle

 
Il costo di ogni libro è di 15,00 euro a copia, per richieste da 5 copie in su si applica uno sconto e il costo è di 11,00 euro a copia. Vanno aggiunti 3,00 euro per le spese di spedizione. Per richieste e pagamenti utilizzare la email pinlova@libero.it e il conto corrente postale 4 7796 958 intestato Lovascio Giuseppe vicolo Piazzesi 4 50022 Greve in Chianti (IBAN IT57 W076 0102 8000 0004 7796 958)

 

Profilo Facebook


 

 Pagina Facebook

 

Pagina Lotta di Classe