USI antimilitarista

Scarica e leggi LOTTA di CLASSE in formato PDF

N° 132

ldc131

 


  

 

logo

 

Lavoratori "appaltati"

 

 

http://www.cnt.es/sites/all/themes/cenete/logo.png

http://www.fau.org/box_left/leftbox_030207181443/box_bild

Volumi Centenario USI

IL LIBRO LE FIGURE STORICHE DELL'UNIONE SINDACALE ITALIANA

libroUSI 1

ALMANACCO DI "GUERRA DI CLASSE" 1912-2012

cover Libro USI2clicca sulle immagini per ingrandirle

LEGGI QUI PER ALTRE INFO

Home
Inadempienti ed incapaci

Ovvero: La vergogna del MIUR.


Dopo numerose posticipazioni relative alla data di pubblicazione dei trasferimenti interprovinciali dei docenti di scuola primaria il MIUR non perde occasione di palesare la sua incompetenza. Il 26 migliaia di docenti hanno atteso invano l'esito dei trasferimenti...nulla si è saputo di ufficiale, solo voci di corridoio ma nel frattempo silenzio più assoluto da parte del MIUR, silenzio più assoluto da parte dei sindacati governativi.


Esprimiamo la nostra totale vicinanza ai tanti docenti rimasti da soli ad attendere gli esiti di una mobilità che non si può certo definire indolore.


Questo avvenimento deve però essere un monito, l'ennesimo. Lavoratori e lavoratrici non deleghiamo a nessuno il nostro futuro, autorganizziamoci!

 

Per la Segreteria USI-AIT Educazione

 

Maria Fortino

 
Contro la chiamata diretta: Autorganizzazione!

Il MIUR, a seguito del “fallimento” della trattativa coi sindacati di stato ha recentemente diffuso i criteri relativi alla chiamata diretta dei docenti da parte dei DS. Autentico far west caratterizzato dalla solita improvvisazione che non poggia su nessuna convinzione pedagogica e didattica.

Leggi tutto...
 
"Appropriate" ristrutturazioni ...

Dopo il decreto emesso dal ministro della Sanità (Beatrice Lorenzin) definito – nella neolingua orwelliana/renziana – dell'”appropriatezza” ecco la versione lombarda che ne inasprisce modalità e contenuti a discapito degli utenti e degli operatori del servizio sanitario nazionale. In allegato il volantino dell’USI dell’ospedale San Carlo di Milano in risposta ai danni e alle violazioni prodotte dalle pesanti ristrutturazioni in atto nel campo sanitario lombardo.

 

il Giornale: “l’ unificazione (dei due ospedali Carlo e Paolo) servirà ad unire le forze e a migliorare i servizi. Un esempio? “Per specialità come l’angiografia, l’endoscopia digestiva e l’ emodinamica servono equipe disponibili 24 ore su 24. Con il doppio del personale sarà più semplice organizzarle” dichiarazioni rilasciate dal Direttore Generale dott Salmoiraghi il 2 Giugno.

Leggi tutto...
 
Lotta di Classe agosto 2017

E' uscito il nuovo numero di Lotta di Classe. Richiedi una copia presso le sedi USI-AIT.

 

Leggi tutto...
 
Un altro modo di fare sindacalismo

UNIONE SINDACALE ITALIANA – CARRARA
Sezione Italiana dell’Association Internationale des Travailleurs (A.I.T.)

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

1.Vincere si può? Da qualche giorno, chi lavora e chi studia nella biblioteca comunale di Carrara, trova un impianto di aria condizionata funzionante nelle sale e negli uffici. E’ il risultato di una vertenza intrapresa, un anno fa, da Usi Lel contro uno strano “padrone”: un dirigente comunale che è, insieme dirigente di Sinistra anticapitalista e della sinistra Cgil. Una vertenza intrapresa in uno strano ambiente di lavoro: un settore comunale diretto da un sindacalista; con delegati Rsu eletti per la Cgil che, senza imbarazzo, istruiscono procedimenti disciplinari a loro colleghi e una base di lavoratori cigiellini, compresa una struttura di vice-capi e capetti di nomina dirigenziale, passivi e contenti. E’ un esempio di corporativismo sindacale realizzato, col padrone e i lavoratori nella stessa organizzazione sindacale? Sì e no, non ancora se consideriamo che la possibilità molto concreta di un’ispezione della Asl in uffici pubblici e sale di lettura che raggiungevano 40° in estate ha risolto la vertenza.

Leggi tutto...
 
Base HEMS al San Carlo?

Apprendiamo dalla delibera n.0001048 del 29/06/2016 che il direttore Generale dott Salmoiraghi ha intenzione di accogliere il trasferimento della base HEMS (Helicopter Emergency Medical Service) della REU attualmente posta all’ aeroporto cittadino di Bresso al nostro ospedale. Questo vuol dire che il povero parco verra’ nuovamente massacrato dopo la devastazione fatta per la costruzione della costosissima elisuperficie (decine e decine di alberi abbattuti e mai sostituiti, 160 mila euro spesi e più 1 milione e 300 mila euro di affitto per 10 anni) in quanto, sarà necessario costruire un HANGAR per il ricovero e la manutenzione dell’ elicottero ed un deposito carburanti.


Sarà quindi un hangar di dimensioni ragguardevoli, circa 50 metri per 25.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 87

USI: metodo e azione anarcosindacalista

Pagina Facebook


 

Pagina Lotta di Classe