Scarica e leggi LOTTA di CLASSE in formato PDF

N° 132

ldc131

 


 

 

logo

 

USI antimilitarista

Lavoratori "appaltati"

 

 

http://www.cnt.es/sites/all/themes/cenete/logo.png

http://www.fau.org/box_left/leftbox_030207181443/box_bild

Volumi Centenario USI

IL LIBRO LE FIGURE STORICHE DELL'UNIONE SINDACALE ITALIANA

libroUSI 1

ALMANACCO DI "GUERRA DI CLASSE" 1912-2012

cover Libro USI2clicca sulle immagini per ingrandirle

LEGGI QUI PER ALTRE INFO

Home Appuntamenti Nazionale Trenta più trenta uguale 60!
Trenta più trenta uguale 60!

30 ore settimanali, 30 anni di contributi: 60 anni come limite dell'età pensionabile.

E’ questa la, storica, rivendicazione che USI-AIT promuove da diversi anni e che ripropone, con forza, anche in occasione dello sciopero generale del 27 ottobre prossimo.


Agli scettici, a coloro nei quali tale obiettivo suscita ilarità o scherno ricordiamo che, analogo atteggiamento, fu utilizzato (dai padroni e dagli Stati) in occasione delle “tre otto” (otto ore di lavoro, otto di svago e otto di riposo) lanciato alla metà dell’ottocento da milioni di lavoratori in tutto il mondo e culminato (nel 1886) nell’eccidio di Hymarket Square a Chicago e alla, conseguente, condanna a morte di 8 lavoratori anarchici.

D’altro canto i lavoratori hanno di fronte a sé due sole strade percorribili: accettare che la progressiva robotizzazione industriale depauperi ulteriormente la già diminuita richiesta occupazionale che li mette in, feroce, concorrenza con altri lavoratori e lavoratrici provenienti dal “terzo o quarto” mondo e, contestualmente, sottostare al ricatto dello “straordinario obbligatorioimposto da parecchie aziende soprattutto del settore metalmeccanico oppure “capitalizzare” (a proprio vantaggio e non più ad esclusivo beneficio della classe imprenditoriale) le nuove tecnologie costringendo i padroni ad una drastica diminuzione delle ore lavorative (da 8 a 6 giornaliere e da 40 a 30 settimanali) per consentire ad un maggior numero di soggetti di guadagnarsi da vivere in modo onesto e dignitoso.

Lavorare meno, lavorare tutti, dunque, non è un semplice slogan ma un obiettivo alla nostra portata.

Basta volerlo e lottare per ottenerlo!.

USI-AIT Puglia

condividi
 

Scarica l'app dell'AGENDA ROSSONERA 2017

http://www.agendarossonera.org/

copertina

USI: metodo e azione anarcosindacalista

Pagina Facebook


 

Pagina Lotta di Classe