Scarica e leggi LOTTA di CLASSE in formato PDF

N° 132

ldc131

 


 

 

logo

 

USI antimilitarista

Lavoratori "appaltati"

 

 

http://www.cnt.es/sites/all/themes/cenete/logo.png

http://www.fau.org/box_left/leftbox_030207181443/box_bild

Volumi Centenario USI

IL LIBRO LE FIGURE STORICHE DELL'UNIONE SINDACALE ITALIANA

libroUSI 1

ALMANACCO DI "GUERRA DI CLASSE" 1912-2012

cover Libro USI2clicca sulle immagini per ingrandirle

LEGGI QUI PER ALTRE INFO

Home Sanità Toscana Pisa: si inasprisce lo scontro
Pisa: si inasprisce lo scontro

... alla cooperativa Quadrifoglio

 

Comunicato stampa

A tutti gli organi di stampa
A tutti i lavoratori del Cottolengo di Pisa
A tutti i Cittadini di Pisa

 

Si inasprisce il confronto con la Cooperativa Quadrifoglio
Al Cottolengo di Pisa licenziata un’altra lavoratrice
Licenziata la delegata sindacale di USI sanità

La coop Quadrifoglio sceglie di continuare nella strada della repressione e dell’intimidazione.

Si sappia che USI non farà un passo indietro e risponderà all’arroganza di questi signori con ogni mezzo in proprio possesso.

Lo scorso venerdì 20 gennaio l’USI sanità aveva indetto un presidio di protesta davanti al Cottolengo di Pisa per protestare contro i licenziamenti e l’aumento dei carichi di lavoro a seguito del cambio di appalto. Un presidio nel quale è stato ribadito ai cittadini ed agli organi di informazione accorsi che i carichi di lavoro sarebbero andati ad incidere sulla qualità dell’assistenza e sulla sicurezza sia degli ospiti che dei lavoratori.

Avevamo chiesto un incontro urgente con la Cooperativa per chiarire alcune questioni lavorative in merito appunto all’aumento dei carichi che erano stati rivisti nel nuovo piano di lavoro presentato. Come lo fu in occasione della nostra prima richiesta di incontro con la direzione ancora una volta la Coop. Quadrifoglio risponde con i licenziamenti.

Ribadiamo che questi licenziamenti sono stati strumentali, con l’unico scopo di attuare un ricambio di personale, formato da lavoratrici preparate professionalmente ed a tempo indeterminato per sostituirlo con personale precario e ricattabile.

Riteniamo un fatto gravissimo questo nuovo licenziamento perché si tratta di un licenziamento politico. Monica è una delegata sindacale nel pieno esercizio delle proprie funzioni che in nessun momento si è resa disponibile ad indietreggiare e trattare sui diritti e la sicurezza dei lavoratori.

Come federazione nazionale sanità riteniamo la cooperativa come unica responsabile di ogni imprevisto che si presenterà in quanto promotrice di carichi di lavoro che non consentono uno svolgimento di un lavoro adeguato.

Alla direzione della Cooperativa, ai lavoratori ed ai cittadini comunichiamo che USI sanità si è già attivata legalmente contro il licenziamento e che intensificherà la mobilitazione già in atto contro la prepotenza padronale.

Federazione Nazionale USI sanità

Per la segreteria nazionale
Corrado Lusi

Firenze 23 gennaio 2017


Riscontro stampa:

Controlacrisi.org

Cortocircuito

Senza Soste

Go news

Quotidiano Sanità

Pisa Today


condividi
 

Scarica l'app dell'AGENDA ROSSONERA 2017

http://www.agendarossonera.org/

copertina

USI: metodo e azione anarcosindacalista

Pagina Facebook


 

Pagina Lotta di Classe