Scarica e leggi LOTTA di CLASSE in formato PDF

N° 132

ldc131

 


  DeliverUnion

L'immagine può contenere: 1 persona


 

 

logo

 

USI antimilitarista

Lavoratori "appaltati"

 

 

http://www.cnt.es/sites/all/themes/cenete/logo.png

http://www.fau.org/box_left/leftbox_030207181443/box_bild

Volumi Centenario USI

IL LIBRO LE FIGURE STORICHE DELL'UNIONE SINDACALE ITALIANA

libroUSI 1

ALMANACCO DI "GUERRA DI CLASSE" 1912-2012

cover Libro USI2clicca sulle immagini per ingrandirle

LEGGI QUI PER ALTRE INFO

Home USI Educazione
Educazione
#LottoMarzo: sciopera (anche) la scuola!

L’otto marzo USI-AIT Educazione aderisce e partecipa allo sciopero generale indetto dall’USI AIT.

 

E’ bene chiarire preliminarmente che consideriamo lo sciopero generale uno strumento talmente importante da non meritare il “declassamento” a mera “copertura” di una lodevolissima iniziativa internazionale – quale quella proposta dal movimento NON UNA DI MENO – contro la violenza sulle donne.

Quello dell’otto marzo, dunque, per tutta l’USI-AIT è uno sciopero vero!

I motivi per i quali – come USI Educazione – intendiamo sottolineare l’importanza di questa giornata di lotta rivestono senza dubbio, anche il mondo dell’educazione che fin troppo spesso, per motivi legati a retaggi culturali, a cui oggi si aggiungono anche considerazioni di natura economica, vede una netta prevalenza delle lavoratrici femminili.

Leggi tutto...
 
Ciclo di incontri ...

… sulla educazione libertaria.

 

Sono da oggi visibili nel sito della Biblioteca Libertaria “Armando Borghi” (nella nuova sezione “Video”) le videoregistrazioni complete delle 3 conferenze organizzate dalla Blab nel Teatrino del Vecchio Mercato a Castel Bolognese, nell’ambito del ciclo di incontri “Vaso, creta o fiore? Educare alla libertà” (ottobre-dicembre 2016). Il ciclo è stato organizzato in collaborazione con l’Assemblea degli Anarchici Imolesi e con la Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane” di Castel Bolognese

Si tratta delle seguenti conferenze:

Leggi tutto...
 
Bologna: educare alla libertà

Venerdì 16 dicembre ultimo incontro del ciclo sulla Educazione libertaria organizzato dalla Biblioteca “A. Borghi”

 

 

Vaso, creta o fiore? Educare alla libertà

Incontri sulla Educazione libertaria organizzati dalla Biblioteca “A. Borghi”

 

Dopo le conferenze di Francesco Codello (21 ottobre) e Giulio Spiazzi (4 novembre), tenutesi nel Teatrino del Vecchio Mercato di Castel Bolognese, e i seminari con Giulio Spiazzi e Gabriella Prati (5 e 6 novembre) e Maurizio Giannangeli e Rino Ermini (26 e 27 novembre) svoltisi presso l’Archivio Storico della FAI a Imola, si terrà prossimamente il quinto e ultimo degli incontri del ciclo “Vaso, creta o fiore?”, organizzato dalla Biblioteca Libertaria “Armando Borghi” (BLAB), in collaborazione con l’Assemblea degli anarchici imolesi e la Biblioteca comunale “Luigi Dal Pane” di Castel Bolognese. L’iniziativa si colloca nell’ambito delle celebrazioni del Centenario della fondazione della “Biblioteca Libertaria” di Castel Bolognese, avvenuta nel 1916 a opera di un gruppo di giovani anarchici raccolti attorno a Nello Garavini.

 

venerdì 16 dicembre, ore 20.30

Teatrino del Vecchio Mercato, via Rondanini 19, Castel Bolognese

conferenza pubblica con dibattito di Stefano d’Errico e Luciano Nicolini:

Il sindacalismo libertario in lotta contro l’autoritarismo scolastico istituzionale

 

Nel pensiero libertario e nella storia del movimento anarchico il tema della educazione ha sempre avuto un ruolo centrale e di grande rilievo Esiste quindi una lunga tradizione a cui rifarsi, che continua ad aggiornarsi e arricchirsi, e che merita di essere conosciuta e approfondita, in grado di fornire – almeno in parte – ancora risposte valide e spunti per il presente. Il tema dell’educazione libertaria appare comunque di notevole rilevanza e attualità soprattutto oggi, in un contesto caratterizzato dalla crisi della scuola istituzionale tradizionale e dalla nascita – in molti paesi del mondo e anche in Italia – di esperienze di nuove ‘comunità educanti’ autogestite. A presentare queste esperienze e a discutere delle problematiche ad esse legate saranno coinvolti dei relatori particolarmente qualificati. Di fatto, si tratta del primo ciclo di incontri di questo genere a livello nazionale, inteso come momento di riflessione ad ampio raggio e rivolto a un pubblico vasto, essendoci stati finora soltanto degli incontri tra addetti ai lavori (in particolare nell'ambito della "Rete per l'educazione libertaria").

 

Gli incontri sono aperti a tutti. Sono invitati in particolare insegnanti, studenti, genitori, più in generale chiunque lavori nel mondo della scuola e della formazione e/o abbia interesse per i temi pedagogici e della educazione.

 

Curatore del ciclo è Andrea Papi, educatore e saggista, socio della BLAB.

______________________________

 

Stefano d’Errico: insegnante, nel 1986 è fra gli animatori dei Comitati di Base della Scuola e dal 1990 svolge l’incarico di segretario della Confederazione Italiana di Base “Unicobas”, di cui è stato uno dei fondatori. A latere dell’Unicobas Scuola contribuisce allo sviluppo de “l’AltrascuolA”, associazione attiva nell’aggiornamento dei docenti, promotrice di studi e convegni. Autore di saggi, tra cui Anarchismo e politica (Mimesis, 2007, p. 752) e Il socialismo libertario ed umanista oggi fra politica ed antipolitica (Mimesis, 2011, p. 369).

 

Luciano Nicolini: antropologo, insegna Statistica Sociale presso il Dipartimento di Educazione e Scienze Umane dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Da 35 anni militante dell’Unione Sindacale Italiana, di cui è stato anche segretario nazionale per un biennio, è editore e redattore del mensile libertario “Cenerentola”.

 
Noi restiamo da una parte sola!

Il precariato è una piaga aperta di questo paese. Nella scuola, nonostante la propaganda del governo Renzi, sono numerosi i lavoratori precari e sfruttati. Sono gli insegnanti che si sono rifiutati di aderire al piano di assunzione della “Buona scuola“, gli specializzati a caro prezzo della II fascia, i confinati non abilitati della III fascia e le maestre e i maestri, ai quali da anni è stato precluso il riconoscimento dell’abilitazione e della stabilizzazione.

Leggi tutto...
 
A scuola di sfruttamento

A tutte/i le compagne/i di USI-Educazione

 

Premessa.

 

Come sapete il ministero della Pubblica Istruzione ha stipulato un protocollo d'intesa con la catene principe del trash food MC' Donald's. Questo protocollo mira semplicemente a fornire con la famigerata 'Alternanza Scuola Lavoro' manodopera a costo zero alla multinazionale del cibo. Inoltre, è trasparente che questo è solo l'inizio. Si aggiungeranno infatti ad essa le altre multinazioni quali Burger King, Pizzarito Pastarito e simili.

Propongo pertanto che si possa dare la massima diffusione possibile a questa notizia, utilizzando i più svariati canali di informazione e che si cominci da rispettivi Collegi dei Docenti e delle classi delle scuole dove lavoriamo.

Di seguito trovate il comunicato che leggerò nel Collegio dei Docenti della scuola dove lavoro.


Lorenzo Micheli

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 13

8 MARZO

SCIOPERO GENERALE

 


 

Scarica l'app dell'AGENDA ROSSONERA 2017
http://www.agendarossonera.org/

copertina


 

USI: metodo e azione anarcosindacalista

Pagina Facebook


 

Pagina Lotta di Classe